I Cazzi amari di Silvia Deaglio, figlia per niente choosy di Elsa Fornero

 

Qualche simpaticone ha inviato una lettera di minacce alla figlia della Fornero, scrivendo “‘Quando arriverà il furore del popolo saranno cazzi amari”.

Silvia Deaglio, figlia della ministra, è quella che a 30 anni insegna all’università di Torino, la stessa dove lavorano mamma Elsa e papà Mario; la ragazza che DA SOLA è riuscita a ottenere finanziamenti ministeriali per 500mila euro nel 2008 e p

iù di 400mila nel 2009. Quella che la Compagnia San Paolo (cui vice presidente era mamma) finanziò un progetto di ricerca 120mila euro. Quella che la “Human Gentics Foundation”, creatura della Compagnia stessa, ha garantito il posto da responsabile di unità di ricerca affidandole un progetto da 190mila euro.

Silvia mica è choosy come noi: lei non è stata schizzinosa affatto quando si è intascata quasi un milione e mezzo di euro in pochi anni.

Dai Silvietta, un po’ di “cazzi amari” non potranno che farti bene.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...